Confindustria: caso Sicilia, da Squinzi fiducia a Montante; Venturi: “E’ schierato”

Confindustria: caso Sicilia, da Squinzi fiducia a Montante; Venturi: “E’ schierato”

0
SHARE
Giorgio Squinzi

“La questione è all’attenzione dei probiviri e aspetto informazioni più precise su quello che è successo in Sicilia, ma personalmente continuo a rinnovare la fiducia ad Antonello Montante”. Lo ha detto a Taranto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, rispondendo alla domanda di un giornalista sulla indagine condotta dalle procure antimafia di Catania e Caltanissetta che riguarda il presidente di Confindustria Sicilia Antonello Montante, che sarebbe stato tirato in ballo da alcuni collaboratori di giustizia.
“Non è opportuna la dichiarazione del presidente Squinzi che dichiara – a poche ore dalla convocazione pervenutami dal collegio dei probiviri – di stare dalla parte di Montante, prima ancora di conoscere il contributo che dovrò offrire, il primo ottobre, al citato organo di verifica. Un contributo di notizie e chiarimenti sui gravi fatti”. Lo dice Marco Venturi, l’ex assessore alle Attività produttive e presidente di Confindustria Centro-Sicilia, grande accusatore del numero uno di Sicindustria Antonello Montante. Venturi aggiunge: “Occorreva, prima di tutto, che Squinzi attendesse ogni necessaria verifica da parte del collegio dei probiviri per trarne, nell’interesse di Confindustria, un giudizio oggettivo e ‘terzo’. Sarebbe stato, invece, opportuno che il collegio chiedesse, già da tempo – anche nel rispetto del codice etico – un’audizione a Montante per i fatti che lo vedono coinvolto in un’inchiesta giudiziaria riportata dagli organi di stampa nel corso dell’anno”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *