Agrigento

Convenzione parcheggio alla Valle dei Templi, Uniti per la Città: “Missione compiuta”

“Missione compiuta. Almeno per quanto di competenza di aula Sollano”. Pasquale Spataro, del gruppo “Uniti per la Città”, saluta così l’approvazione da parte dell’Assise di Palazzo dei Giganti della mozione, da lui presentata, che impegna l’Amministrazione attiva a tornare sui suoi passi, a revocare la convenzione, con la quale, per altri 5 anni, ha riaffidato la responsabilità della gestione delle aree di sosta di Porta V- Sant’Anna, che sono di proprietà comunale, all’Ente Parco Archeologico della Valle dei Templi. “Non posso che essere soddisfatto per questo primo, importante, risultato raggiunto – sottolinea  Spataro – nella speranza ovviamente che il governo locale, con in testa il sindaco, dia ora seguito a quella che è stata la volontà espressa dal Consiglio comunale. Una volontà che, senza prova di smentita, sono sicuro coincide con quella popolare. Perché non è tollerabile – osserva ancora Spataro – che il Comune di Agrigento, per il solo fatto di delegare l’espletamento del bando di gara, perda ogni anno qualcosa come 150 mila euro. In tempi di vacche magre, come quelli che stiamo attraversando, non sono certamente da buttare via. Anzi, sono assolutamente da recuperare. Ecco perché, nonostante le resistenze in Aula, a mio avviso incomprensibili, l’atto deliberativo votato assume un rilievo straordinario, alla luce anche di un recente passato, in riferimento alla conduzione del servizio, scandita, come evidenziato in aula dal comandante della polizia locale,  da ombre e criticità, sulle quali ha voluto vederci chiaro l’autorità giudiziaria. La giunta Firetto si ravveda e  proceda allora su altre strade. Una può essere quella autonoma – spiega il consigliere di “Uniti per la Città” – cioè  il Comune potrà gestire direttamente questi parcheggi, attraverso proprio personale, l’altra può essere quella di concedere il servizio a terzi, sobbarcandosi  semplicemente l’ onere di esperire  il bando di gara. Nel primo caso, le casse comunali evidentemente se ne gioverebbero parecchio, nella seconda ipotesi si recupererebbero almeno i 150 mila euro annui che quasi per inerzia, come una sorta di dono, finiscono nelle casse dell’Ente Parco. Ringrazio quanti hanno deciso di appoggiare la mia mozione – conclude Pasquale Spataro – mi riferisco ai colleghi di partito, Angelo Vaccarello e Giuseppe Picone, al consigliere del Pd, Marco Vullo, al consigliere del Nuovo Centro Destra, Gerlando Gibilaro, e poi ai quattro consiglieri dell’opposizione Marcello La Scala, Marcella Carlisi, Salvatore Borsellino e  Nuccia Palermo. Tutti hanno mostrato grande senso di responsabilità nel fare prevalere l’interesse per il bene comune”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Most Popular

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top
Notice: Undefined index: pps_open_in_url in /srv/www/vhosts/grandangoloagrigento.it/httpdocs/wp-content/plugins/popup-press/inc/pps_functions.php on line 221