Cricca di Lampedusa, colpo di scena in aula, l’ex sindaco De Rubeis ammette: “Ho ricevuto soldi da Gabriele e Giancone”

Redazione

Agrigento

Cricca di Lampedusa, colpo di scena in aula, l’ex sindaco De Rubeis ammette: “Ho ricevuto soldi da Gabriele e Giancone”

di Redazione
Pubblicato il Ott 12, 2018
Cricca di Lampedusa, colpo di scena in aula, l’ex sindaco De Rubeis ammette: “Ho ricevuto soldi da Gabriele e Giancone”

Clamoroso colpo di scena in aula questa mattina nell’ambito del processo sulla cosiddetta “Cricca di Lampedusa” che si sta celebrando davanti al collegio di giudici presieduto da Giuseppe Miceli con a latere i magistrati Enzo Ricotta e Rosanna Croce. 

L’ex sindaco di Lampedusa Bernardino De Rubeis, una delle figure principali della presunta “Cricca” accusata di associazione a delinquere, corruzione e abuso d’ufficio, ha ammesso per la prima volta di aver ricevuto denaro e regalie da parte dell’ex dirigente dell’ufficio tecnico di Lampedusa, Giuseppe Gabriele, e dall’architetto ed ex consulente Gioacchino Giancone.

L’ingegnere Gabriele e l’architetto Giancone

Anzi, con un vero colpo quasi teatrale De Rubeis in aula afferma: “Questa camicia che indosso oggi è una delle due ricevute in regalo da Giancone e Gabriele”. 

L’ex primo cittadino di Lampedusa, dunque, ammette un accordo corruttivo con l’architetto Giancone in cambio di una nomina come progettista di opere pubbliche sull’isola. De Rubeis dice di aver ricevuto dal Giancone soltanto 4 mila euro, due camicie (già note perchè emerse anche da alcune intercettazioni) e degli abiti eleganti fatti su misura in una sartoria di Roma. 

Si torna in aula l’8 novembre per la sentenza.

Il procuratore aggiunto Salvatore Vella, titolare del fascicolo d’inchiesta e pubblico ministero in aula, aveva chiesto per la “Cricca” pesanti condanne. Eccole nello specifico:

Giuseppe Gabriele, 57 anni, ex dirigente Utc Lampedusa: 17 anni di reclusione + 1,000 euro multa

Gioacchino Giancone, 50 anni, architetto ex consulente: 15 anni reclusione +1,000 euro multa

Bernardino De Rubeis, 50 anni, ex sindaco Lampedusa: 12 anni reclusione + 4 mila euro multa

Giovanni Sorrentino: 8 anni di reclusione + 2 mila euro multa

Pietro Gelo:  4 anni di reclusione + 2 mila euro multa

Alberto La Carrubba: 7 anni di reclusione

Carmelo D’Agostino: 4 anni di reclusione + 1,000 euro multa

Francesco Cucina : 2 anni reclusione

Leonardo Pellegrini: 4 anni reclusione

Francesco Salamone: 4 anni reclusione

Carmen Vego: 3 anni reclusione

Carmelo Ardizzone, Maria Rosa Bonadonna, Giuseppe Bonadonna, Maria Giardina: 1 anno reclusione + 2 mila euro multa

Nicola Andrea Policardo: 1 anno reclusione + 2 mila euro multa

Salvatore Cucina: 1 anno reclusione + 2 mila euro multa

Antonio Arnone: 2 anni reclusione

Franco Allegri e Maria Pezzotta: 10 mesi reclusione

Raffaella Danile: 10 mesi reclusione

Calogero Pullara: 2 anni e 6 mesi reclusione + 1500 euro multa


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04