Crisi, Istat: provincia di Agrigento sempre più povera

Crisi, Istat: provincia di Agrigento sempre più povera

0
SHARE
Veduta notturna di Agrigento

Nel 2014 le province con il valore aggiunto pro capite più basso sono quelle di Medio Campidano, Barletta-Andria-Trani, Carbonia-Iglesias, Vibo Valentia e Agrigento, con circa 13mila euro per abitante, contro 23,9mila euro a livello nazionale. Lo rende noto l’Istat. All’interno delle province con valore aggiunto pro capite inferiore alla media nazionale si individuano alcuni segmenti produttivi importanti a livello locale, tra i quali spiccano quello dei Servizi tradizionali nelle province Alessandria, Cagliari, Imperia e Olbia-Tempio (circa 6mila euro per abitante) e quello dell’Industria a Novara e a Fermo, con circa 7mila euro per abitante.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *