Crocetta: “Miccichè metta dei fiori nei kalashnikov…”

Redazione

Ultime Notizie

Crocetta: “Miccichè metta dei fiori nei kalashnikov…”

di Redazione
Pubblicato il Giu 28, 2016
Crocetta: “Miccichè metta dei fiori nei kalashnikov…”

“Negli anni Settanta si diceva ‘mettete dei fiori nei vostri cannoni’… Micciche’ e’ un ex sessantottino, quindi mi sorprende questo linguaggio cosi’ aggressivo”. Cosi’ il governatore siciliano Rosario Crocetta, con ‘spirito pacifista’, risponde alle invettive lanciate contro di lui dal leader siciliano di FI Gianfranco Micciche’ che aveva attaccato l’accordo finanziario firmato dal suo governo con lo Stato affermando: “Non prendo un kalashnikov, perche’ non sono un terrorista, ma ci sarebbe da farlo, contro chi ha firmato questo accordo”. Aveva poi affondato il colpo sostenendo che “Crocetta e’ colpa della mafia, tra le cose peggiori che siano state date dalla mafia al popolo siciliano c’e’ questo presidente della Regione”. “Micciche’ – aggiunge il governatore – non e’ proprio una new entry, per cui si puo’ permettere un linguaggio cosi’ ardito e aggressivo. A me sembra un discorso rabbioso fatto da chi capisce di non avere nulla da contestare. Abbiamo 1,6 miliardi di euro in piu’. Finalmente riusciamo a fare il bilancio senza mutui – conclude – senza usare i soldi destinati agli investimenti”.


Dal Web


  • Ultime Notizie

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Ultime Notizie

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Ultime Notizie

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Ultime Notizie

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361