Da Palermo ad Agrigento, con il “Mandorlo in fiore Express” sui binari senza tempo

Redazione

Agrigento

Da Palermo ad Agrigento, con il “Mandorlo in fiore Express” sui binari senza tempo

di Redazione
Pubblicato il Mar 13, 2018
Da Palermo ad Agrigento, con il “Mandorlo in fiore Express” sui binari senza tempo

Un treno speciale ha viaggiato, sabato 10 marzo, da Palermo fino alla Valle dei Templi di Agrigento in occasione della tradizionale Sagra del Mandorlo in fiore, giunta quest’anno alla 73esima edizione.

Il “Mandorlo in fiore Express”, treno con vetture d’epoca che la Fondazione FS allestisce abitualmente per la circostanza, ha effettuato una corsa straordinaria con il preciso intento di promuovere la particolare forma di turismo dei viaggi sui Binari senza Tempo che sta facendo registrare un crescente gradimento tra quanti decidono di partecipare alle periodiche iniziative in programma.

Percorre a velocità lenta antiche linee ferroviarie che attraversano paesaggi di incomparabile bellezza, respirarne i profumi affacciati al finestrino, rivivere le atmosfere che costituivano lo scenario dei viaggi di generazioni passate, rappresentano i principali elementi attrattivi di un vero e proprio “museo dinamico” che la Fondazione FS Italiane intende preservare e valorizzare.

Coniugando al viaggio la possibilità di gustare i sapori delle tradizioni enogastronomiche dei territori incontrati sull’itinerario, magari con assaggi a bordo della carrozza postale opportunamente attrezzata, l’iniziativa può trasformarsi in esperienza davvero indimenticabile.

Sono stati questi gli argomenti al centro della giornata di sabato scorso durante la quale Mauro Moretti e Luigi Cantamessa, rispettivamente Presidente e Direttore Generale della Fondazione FS Italiane, hanno illustrato ai rappresentanti delle Istituzioni locali le opportunità di rilancio e sviluppo economico offerte ai luoghi toccati dal treno storico.

Opportunità che, attraverso il concreto sostegno della Regione, troverebbero garanzia di stabilità e continuità, come ha spiegato lo stesso Moretti dal palco allestito nel Parco Archeologico  nella Valle dei Templi: “Abbiamo iniziato un percorso che prevede sinergie per dare un impulso in più a siti come questo, dove è nata la cultura occidentale. Abbiamo già una forte collaborazione con la Regione, e vogliamo moltiplicare le iniziative dei nostri treni turistici”.

A salutare la partenza del convoglio dalla stazione centrale di Palermo, il sindaco Leoluca Orlando. All’evento hanno partecipato il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, e  di Porto Empedocle, Ida Carmina. Presenti, inoltre,  i rappresentanti dell’Ente Parco, Lillo Liotta, e del Fai di Agrigento, Giuseppe Taibi, nonché  il direttore del giardino della Kolymbetra, Giuseppe Lo Pilato.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04