Denise Pipitone, chiesti 15 anni di carcere per Jessica Pulizzi

Denise Pipitone, chiesti 15 anni di carcere per Jessica Pulizzi

Condividi

Il procuratore generale della Corte d’appello di Palermo ha chiesto la condanna a 15 anni di carcere, per Jessica Pulizzi nel processo di secondo grado per il sequestro di Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo (Tp) il primo settembre 2004, quando aveva poco meno di quattro anni.

L’imputata, accusata di sequestro di persona in concorso, il 27 giugno 2013 fu assolta dal Tribunale di Marsala “per non aver commesso il fatto”.Jessica, sorella per parte di padre di Denise (Piero Pulizzi), era stata assolta con la formula del secondo comma dell’articolo 530 del codice di procedura penale, “mancata o insufficiente formazione della prova”.

Anche i pm del Tribunale di Marsala avevano invocato la condanna a 15 anni di carcere. “Una serie di indizi chiari, univoci e convergenti – affermarono i pm di Marsala nella requisitoria – inducono a ritenere che Jessica sia stata l’autrice del sequestro. E’ colpevole senza alcun dubbio. Anche se non può aver agito da sola”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *