Di Gati sul Rigassificatore di Porto Empedocle: “Gestione degli inerti agli Scariano”

Redazione

Apertura

Di Gati sul Rigassificatore di Porto Empedocle: “Gestione degli inerti agli Scariano”

di Redazione
Pubblicato il Mag 9, 2016

Sulle vicende del rigassificatore di Porto Empedocle la Direzione distrettuale antimafia, ha voluto dare nuovi impulsi alle indagini, iniziate nel 2012, interrogando nuovamente alcuni collaboratori di giustizia come il già sindaco di Porto Empedocle, Paolo Ferrara, il recentissimo pentito Giuseppe Tuzzolino, il navigato ex mafioso Ciro Vara e l’ex barbiere di Racalmuto, già capo provinciale di Cosa nostra, Maurizio Di Gati. Quest’ultimo, sugli appetiti mafiosi riguardanti la mega opera, offre interessanti spunti investigativi con significative dichiarazioni rese nel febbraio 2015 al sostituto procuratore Geri Ferrara. Eccole:

Pm: Fino a quando ho fatto parte di…

Di Gati: Fino a novembre del 2006, gli ultimi giorni di novembre 2006 dopo che mi sono consegnato ai Carabinieri di Agrigentoho cominciato subito a collaborare con la Dda.

Pm: Lei si occupava di vicende relative a contatti con imprese operanti nella zona dell’agrigentino?

Di Gati: Si si molte imprese sono passate sotto le mie mani tra virgolette, nel senso che si venivano a mettere a posto oppure cercavano dei lavori….

SE VUOI LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO ACQUISTA, A SOLO 1 EURO, IL SETTIMANALE. E’ SEMPLICE E VELOCE. POTRAI SCARICARE IL FILE E LEGGERLO COMODAMENTE DAL TUO COMPUTER, TABLET O TELEFONINO.

Pulsante-Acquista-Ora


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361