Agrigento

Differenziata ad Agrigento la Uil: “Disaccordo con il Comune per taglio forza lavoro”

Gero Acquisto e Nino Stella della Uil provinciale di Agrigento intervengono sull’avvio della raccolta differenziata nella città di Agrigento. Infatti da oggi si parte con tutte le utenze non domestiche, esercenti commerciali, imprese.

 

“Finalmente ci siamo, dopo due anni che la nostra organizzazione sindacale ha spinto tantissimo per questo processo di cambiamento per la miglioria dell’intera gestione del servizio integrato dei rifiuti, oggi abbiamo lo start, questo rappresenta l’inizio di una nuova fase.

Teniamo a precisare che come più volte abbiamo rimarcato la differenziata è un processo irreversibile previsto dalle direttive europee, nazionali e regionali, quindi Agrigento con ritardo si sta adeguando a un sistema che è già presente nel 40% dei comuni isolani.

Adesso nell’arco di tre mesi e mezzo tutti i cittadini sperimenteranno questa nuova forma e modello di raccolta del rifiuto che alla fine potrebbe apportare solo vantaggi a tutta la filiera con in testa i cittadini che nell’ultimo quinquennio hanno subito aumenti fuori mercato del costo finale del servizio in bolletta, abbiamo la tari più cara d’italia.

Restiamo però in disaccordo con l’amministrazione comunale sul taglio della forza lavoro, infatti con la differenziata la risorsa umana è indispensabile per efficentare e alzare lo standard qualitativo della raccolta e dello spazzamento del servzio, quindi la dotazione organica va impinguata seguendo uno schema di intercambiabilità e di implementazione del nuovo modello organizzativo.

Invitiamo l’amministrazione comunale ad una campagna di sensibilizzazione capillare con dei punti di informazione in tutti i quartieri della città con esperti che possano spiegare in maniera pedissequa gli step e il processo di separazione del rifiuto, organico, inorganico e della plastica.

Siamo fiduciosi che se si farà un lavoro certosino e collaborativo gli standard e le percentuali di differenziata saranno raggiunti nell’arco di poco tempo, con la speranza che la città diventi più accogliente e pulita e il cittadino sia protagonista di azioni virtuose e vantaggiose per l’ambiente e per abbassare la tariffa.

Per questo chiederemo un confronto con l’Assessore, il dirigente e le ditte per un feed-back aperto e per porre rimedio ad eventuali distorsioni al sistema. Per tutto ciò la Uil continuerà ad operare nell’esclusivo interesse del servizio, della città , e di tutti i residenti nella nostra comunità per dare un cambio di passo ad una Agrigento purtroppo sporca, demotivata,poco attenzionata dalla giunta Firetto.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top