Donna travolta e uccisa in incidente, osservato minuto di silenzio durante sit...

Donna travolta e uccisa in incidente, osservato minuto di silenzio durante sit in. Domani i funerali

0
SHARE
Il sit in dei colleghi di Tania

Fiori sul luogo dove è morta Tania
Fiori sul luogo dove è morta Tania
Fiori sul luogo dove è morta Tania
Fiori sul luogo dove è morta Tania
Tania Valguarnera
Tania Valguarnera
Il sit in dei colleghi di Tania
Il sit in dei colleghi di Tania
Il sit in dei colleghi di Tania
Il sit in dei colleghi di Tania
Il sit in dei colleghi di Tania
Il sit in dei colleghi di Tania

Un minuto di silenzio e’ stato osservato, intorno alle 11, da molti lavoratori dei call center italiani, in memoria di Tania Valguarnera, la 29enne travolta e uccisa da un pirata della strada, mentre stava andando al lavoro, nel centro di Palermo, nella struttura del gruppo Almaviva. L’iniziativa e’ stata lanciata attraverso Facebook e si e’ svolta mentre in via Liberta’ i colleghi della giovane svolgevano un sit-in. I funerali della ragazza saranno celebrati domani alle 11,30, nella chiesa di San Giovanni Maria Vianney Curato d’Ars, nel rione palermitano di Falsomiele.

Giorno di rabbia e dolore a Palermo per la morte di Tania Valguarnera, 29enne travolta e uccisa ieri in via Libertà mentre si recava al posto di lavoro da un furgone guidato da Pietro Sclafani, fermato poco dopo per omicidio colposo e omissione di soccorso. Oggi si dovrebbe tenere il processo per direttissima. Questa mattina, vicino al luogo della tragedia, sit-in dei colleghi del call center dove lavorava la giovane vittima per chiedere più sicurezza per i pedoni. E’ stata presentata una petizione per chiedere l’installazione di un semaforo nel tratto di strada dove è avvenuta la tragedia. Un centinaio di persone, tra colleghi e amici di Tania Valguarnera, la ragazza travolta e uccisa da un auto pirata in via Libertà a Palermo, si sono ritrovati sul luogo in cui ha perso la vita la 29enne. Un sit-in organizzato per chiedere con urgenza l’istallazione di un semaforo in un punto, quello di fronte alla sede del call center dove lavorava la giovane, da sempre considerato estremamente pericoloso per il flusso d’auto che giornalmente lo attraversa, anche ad alta velocità. I ragazzi hanno bloccato il traffico per alcuni minuti, al termine dei quali è scattato un lungo applauso. Ai bordi del marciapiede, i colleghi della donna hanno esposto uno striscione dedicato a Tania, sopra a un mazzo di fiori bianchi. L’uomo che ha investito la giovane sulle strisce pedonali è stato fermato a poche centinaia di metri dal luogo dell’incidente, dopo aver tentato la fuga. In passato era stato multato più volte per eccesso di velocità e, recentemente, gli era stata ritirata la patente.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *