Droga, operazione “Pusher”: 250 arresti e sequestri in tutta Italia

Droga, operazione “Pusher”: 250 arresti e sequestri in tutta Italia

0
SHARE

Liberare decine di quartieri a rischio delle citta’ italiane dai piccoli spacciatori che controllano e infestano piazze e giardini, costringendo migliaia di cittadini a subire i loro soprusi: c’e’ questo obiettivo alla base dell’operazione della Polizia che, in due giorni, ha consentito di arrestare centinaia di persone in tutta Italia e sequestrare migliaia di chili di cocaina, eroina e marijuana. L’intervento ha visto impegnati oltre 600 poliziotti di tutte le squadre mobili italiane, dei reparti prevenzione crimine, dei commissariati e della Scientifica, coordinati dal Servizio centrale operativo, e si e’ concentrato nel fine settimana scorso. Un’operazione – denominata ‘Pusher – che ha portato all’arresto di 244 persone (di cui 19 donne), 121 italiani e 123 stranieri, e alla denuncia di altre 128. Sequestrati, inoltre, 19 chili di cocaina, due di eroina, 18 di hashish, 300 grammi di pasticche sintetiche e 1.800 chili di marijuana. Di questi ultimi, 1.700 erano nascosti nel rimorchio di un camion che trasportava frutta: li hanno individuati gli investigatori delle squadre mobili di Bolzano e Verona che hanno arrestato 3 cittadini serbi. A Palermo, invece, i poliziotti hanno sequestrato 308 piante di marijuana mentre a Torino gli uomini della mobile hanno bloccato un’auto con a bordo un albanese: nel bagagliaio c’erano 14 chili di cocaina. “Abbiamo utilizzato i nostri uomini su tutto il territorio italiano – ha detto il direttore dello Sco, Renato Cortese – per raggiungere obiettivi ben precisi: contrastare l’attivita’ di piccolo spaccio che si concentra nelle piazze dei quartieri piu’ complessi, da Scampia a Tor Bella Monaca. E’ stato uno sforzo concentrico che ci ha consentito di ottenere risultati apprezzabili: abbiamo tolto dalle piazze un grande quantitativo di Droga e, soprattutto, abbiamo liberato migliaia di cittadini di diversi quartieri, ridando loro un po’ di fiducia nello Stato”. La divisione delle piazze, ha spiegato il dirigente della seconda sezione dello Sco Luigi Rinella, rispecchia quella che e’ la geografia criminale italiana: “al sud le piazze sono in mano alla criminalita’ organizzata”, vale a dire camorra, ‘ndrangheta e mafia, che hanno un controllo del territorio costante, “mentre al nord la maggior parte dei luoghi di spaccio sono in mano alla criminalita’ straniera”. L’operazione Pusher e’ soltanto l’ultima delle 57 operazioni antidroga ad ‘alto impatto’ che, negli ultimi sei mesi, hanno consentito l’arresto o il fermo di 1.159 persone e il sequestro di oltre 6.500 chili di Droga, tra cui 193 di cocaina, 45 di eroina, 1.100 di hashish, 5.230 di marijuana e 1,5 di droghe sintetiche.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY