Catania

Droga, sorpreso con la “roba”, scappa e aggredisce poliziotto: arrestato

Nel corso della scorsa notte, agenti delle Volanti dell’UPGSP hanno arrestato DESI Agatino (classe 1972), per il reato di concorso in spaccio continuato di sostanza stupefacente, resistenza a P.U. e detenzione illegale di materiale esplodente. Trascorsa la mezzanotte, due pattuglie mentre percorrevano a fari spenti la via Ustica, sita nel rione di San Giovanni Galermo, luogo ad elevata densità criminale e nota piazza di spaccio, sorprendevano sotto i portici tra i condomini di cui ai civici 9 e 11, due individui intenti a spacciare, con gli acquirenti a bordo di un’ auto in sosta. Accortosi della presenza degli operatori tutti si sono dati a precipitosa fuga, ma uno degli spacciatori è stato immediatamente bloccato mentre saliva le scale del condominio di cui al civico 9 . Nel momento in cui veniva bloccato, in uno strenuo ulteriore tentativo di darsi alla fuga, ingaggiava una violenta colluttazione nei confronti dell’ agente, che minacciava e colpiva con calci e pugni nel tentativo di divincolarsi dalla presa , ma nonostante ciò il predetto riusciva a neutralizzarlo definitivamente e ad ammanettarlo. In tale frangente, l’operatore riportava contusioni giudicate guaribili in gg.6 s.c. Dopo essere stato identificato per il succitato Desi Agatino, pluripregiudicato per reati specifici, lo spacciatore veniva sottoposto a perquisizione, col rinvenimento indosso di nr. 6 mini involucri contenenti cocaina, poi quantificata in grammi 1,20 complessivi, ed euro 430,00 in biglietti di vario taglio, ritenuti provento dello spaccio. Dopo aver fatto convergere immediatamente in loco unità cinofile antidroga, con i cani Jagus e App, veniva eseguita una perquisizione nell’abitazione e nel garage di pertinenza di Desi, ubicata nello stesso condominio. Nell’abitazione, dentro un contenitore riposto nella credenza della cucina, venivano rinvenuti euro 2.510, sequestrati anch’essi perché ritenuti provento dello spaccio, mentre in garage, tra delle masserizie, grazie al fiuto di Jagus veniva rinvenuto un bilancino di precisione intriso di cocaina, nonché nr.180 petardi di fattura artigianale. Sempre grazie all’infallibile fiuto di Jagus, in un sottoscala limitrofo all’abitazione di Desi veniva rinvenuto un sacchetto con altro bilancino, ed una pietra di cocaina, poi quantificata in grammi 12.A sua volta il cane App, nell’atrio del condominio limitrofo a quello del Desi, fiutava la presenza di altra sostanza stupefacente, che veniva scoperta sopra l’alloggio dei contatori della luce e consistente in marijuana, poi quantificata in grammi 170.

Informata dell’arresto, l’A.G. di turno disponeva la traduzione in carcere di Desi.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top