Duplice omicidio, la mafia non c’entra: fermata coppia di coniugi

Redazione

Apertura

Duplice omicidio, la mafia non c’entra: fermata coppia di coniugi

di Redazione
Pubblicato il Mar 4, 2016
Duplice omicidio, la mafia non c’entra: fermata coppia di coniugi
Carlo Gregoli

Carlo Gregoli

Svolta nell’ambito delle indagini sul duplice omicidio avvenuto ieri in via Falsomiele a Palermo. In manette sono finiti due insospettabili coniugi, Carlo Gregoli di 52 anni e la moglie Adele Velardo di 45 anni. I due sono stati fermati dagli agenti della Polizia di Stato al termine di una notte di interrogatori. Sarebbero stati loro ad uccidere Vincenzo Bontà, genero del boss Giovanni Bontade e Giuseppe Vela.

 

Adele Velardo

Adele Velardo

Esclusa  quindi la matrice mafiosa. All’origine del duplice omicidio problemi di confini in merito alla realizzazione di un muro in cemento per raggiungere una zona di campagna.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361