Elezioni: Crocetta, asfaltato il centrodestra in Sicilia

Redazione

Politica

Elezioni: Crocetta, asfaltato il centrodestra in Sicilia

di Redazione
Pubblicato il Mar 7, 2018
Elezioni: Crocetta, asfaltato il centrodestra in Sicilia

“Nessuno ne parla, protesi a vedere la certissima vittoria del M5s e l’altrettanto certa sconfitta del Pd, in Sicilia. Sulla base dei risultati delle elezioni, gli analisti prevedevano la vittoria del centrodestra nella quasi totalita’ dei collegi uninominali e non piu’ di 2 collegi per il M5s e forse una vittoria del Pd a Messina-Enna. Il risultato e’ noto: il capotto in tutti collegi a favore dei cinque stellati”. A sostenerlo su Fb e’ l’ex governatore della Regione Siciliana, Rosario Crocetta che ricorda “ai tanti politicanti che criticano la mia esperienza di governo che, cinque anni fa, gli effetti del mio governo sui risultati elettorali successivi furono, invece, completamente positivi a favore del centrosinistra. Allora il Pd ando’ avanti alle politiche, vinse alle amministrative (Catania, Siracusa e tante altre citta’ di sindaci ingrati), vinse alle Europee, con un Faraone borioso che pensava di avere avuto spianata la sua elezione a Presidente della Regione, dimenticando i voti del Megafono.

Ma il governo del Centrodestra quali risultati ha incassato? Quelli di una coalizione che in quattro mesi si e’ dimostrata incapace di decidere, in crisi panico sul bilancio e sui rifiuti. Un governo che ha dimostrato solo di essere capace di portare avanti vendette e di redigere liste di epurazione nei confronti dei dirigenti regionali che hanno avuto ruoli nel governo Crocetta..Ed il Pd che si e’ rivelato il tappetino di Musumeci in questi mesi? Ha pagato il prezzo piu’ alto. Tacciano coloro che, avendo perso le elezioni, non hanno il coraggio di fare opposizione alla Regione”, conclude Crocetta.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04