Emergenza neve nell’agrigentino: spalaneve in azione

Redazione

Agrigento

Emergenza neve nell’agrigentino: spalaneve in azione

di Redazione
Pubblicato il Gen 16, 2017
Emergenza neve nell’agrigentino: spalaneve in azione
Nuova emergenza neve sulle strade provinciali dell’area montana. I tecnici e i cantonieri del Libero Consorzio Comunale di Agrigento segnalano già almeno 15 cm di neve lungo la SP n. 24 B S.Giovanni Gemini- Santo Stefano di Quisquina, a partire dal Ristorante “Filici”. Su questa tratta sono già all’opera lo spalaneve e il mezzo spargisale, adoperato anche sulla SP n. 26 A Cammarata-Castronovo di Sicilia per prevenire la formazione di ghiaccio lungo la carreggiata.
L’intensificarsi della perturbazione atmosferica che da oltre 24 ore si è abbattuta sulla nostra provincia, dunque, unitamente al progressivo abbassarsi delle temperature, sta causando nuovamente problemi alla viabilità interna, e nel raccomandare agli automobilisti la massima prudenza e di mettersi in viaggio solo se strettamente necessario, il  Settore Infrastrutture Stradali ricorda l’obbligo di procedere con le catene montate, catene che in ogni caso vanno obbligatoriamente  tenute a bordo sino al 15 aprile (vedi Ordinanza n. 15/2015 del Direttore del Settore Infrastrutture Stradali riguardante le SP n. 36, n. 37, n. 24 A 24 B, n. 25, n. 26 C,  n. 26 D, e le SPC n. 31, n. 39 e n. 40, con divieto assoluto di transito  a ciclomotori e motocicli in presenza di neve o ghiaccio).
Già da ieri tecnici e cantonieri del Libero Consorzio Comunale stanno monitorando con la massima attenzione queste e le altre strade interne, nelle scorse settimane invase e danneggiate dalle abbondanti nevicate. Allertato anche l’Ufficio Provinciale di Protezione Civile, pronto ad intervenire, come nei giorni scorsi, in caso di peggioramento delle condizioni meteo.

 


Dal Web


  • Agrigento

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Agrigento

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Agrigento

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361