Estorsione, Pino Maniaci: “Hanno voluto infangarmi per colpirmi”

Redazione

Ultime Notizie

Estorsione, Pino Maniaci: “Hanno voluto infangarmi per colpirmi”

di Redazione
Pubblicato il Gen 19, 2017
Estorsione, Pino Maniaci: “Hanno voluto infangarmi per colpirmi”

“Mi hanno voluto infangare per colpirmi, per fermarmi perché stavo smascherando tutte le malefatte della sezione Misure di prevenzione al Tribunale di Palermo. Ma nessuno riuscirà a fermarmi, e ora denuncerò tutte i misfatti della Sezione Fallimentare, dove accade di tutto”. Pino Maniaci si difende. Il direttore di Telejato, famoso per le sue battaglie antimafia, è accusato di estorsione nell’ambito dell’indagine antimafia che  un anno fa aveva portato in carcere dieci persone. Prima di entrare in aula per la prima udienza preliminare per decidere sul suo rinvio a giudizio, Maniaci si sfoga con l’Adnkronos: “Mi hanno infangato, hanno fatto di tutto per gettare nel fango il mio nome e la mia televisione – dice – Ma non ci sono riusciti. Il loro progetto è andato in fumo. Anzi, adesso farò la mia battaglia sulla sezione fallimentare. E, sono certo, che si inventeranno qualche altra cosa per arrestarmi”. Ma chi vorrebbe fermare Pino Maniaci? “Basta andare a vedere le intercettazioni di Silvana Saguto”, dice riferendosi all’ex Presidente delle Misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo sotto inchiesta per corruzione: “Diceva che dovevo essere fermato – prosegue – affermando che avevo ‘le ore contate’. Guarda caso dopo qualche mese si è abbattuto questo ciclone giudiziario su di me. Coincidenza? Non credo”.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04