Estorsioni: pizzo a tabaccheria, chiesti 8 anni carcere

Redazione

Palermo

Estorsioni: pizzo a tabaccheria, chiesti 8 anni carcere

di Redazione
Pubblicato il Set 29, 2016

La Procura di PALERMO ha chiesto la condanna a 8 anni di carcere e 8mila euro di multa di Giovanbattista Abbagnato, imputato di estorsione. Secondo il pm Amelia Luise, avrebbe costretto il titolare i una tabaccheria a versare in piu’ rate 28mila euro. La somma sarebbe stata destinata al racket del pizzo per la “messa a posto” dell’esercizio commerciale. Altri 38mila euro sarebbero stati chiesti poi alla vittima come transazione a fronte della richiesta originaria di cessione dell’attivita’ in favore di Benedetto Marciante, mafioso vicino al boss Vincenzo Galatolo. Ad accusare Marciante, processato separatamente, e Abbagnato anche il pentito Angelo Fontana.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361