Expo’ 2015, flop del padiglione Sicilia: sporco e senza visitatori

Expo’ 2015, flop del padiglione Sicilia: sporco e senza visitatori

630 views
0
SHARE

Solita figuraccia, solita inefficienza. Un flop il cluster biomediterraneo gestito dalla Regione. La pioggia è passata attraverso la copertura, nessuno aveva pulito i locali.

Così si è presentato, nel giorno di debutto dell’Expo, il grande padiglione che riunisce 11 Paesi dell’area mediterranea. La pioggia è passata attraverso la copertura realizzata nelle ultime settimane, in vista dell’inaugurazione, rendendo sostanzialmente inagibili i locali. il dirigente regionale Dario Cartabellotta

Il dirigente regionale Dario Cartabellotta è dovuto munirsi di scopa e paletta, insieme al commissario unico per il cluster,  che insieme al suo staff e agli studenti dello Iulm – giunti per uno stage – ha cercato di fare pulizia negli spazi destinati al pubblico.

Dice Cartabellotta: “La società che gestisce Expo e che avrebbe dovuto consegnarci il padiglione pulito e bonificato ce lo ha invece lasciato in condizioni di assoluta sporcizia”.

Ferme tutte le attività, scarsissimo il numero dei visitatori. La segnaletica per il padiglione del Mediterraneo, all’interno dell’area dell’esposizione universale è “carente per non dire inesistente”, aggiunge Cartabellotta. Lo stesso padiglione, per altro, anche sul piano estetico è ben lontano dagli standard del resto delll’Expo.

Insomma, almeno per quanto riguarda queste prime ore, un flop colossale. Eppure il cluster bio-mediterraneo era annunciato come uno dei gioielli di Expo, una vetrina di prodotti tradizionali contro l’egemonia delle multinazionali.

“Ho chiamato i vertici di Expo per dire loro che i problemi del padiglione devono essere risolti al più presto. Altrimenti, sia chiaro, noi  siamo pronti ad andarcene”, conclude Cartabellotta.

(tratto da corrieredisciacca.it)

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *