Fabbricava pericolosissime bombe artigianali: arrestato (video)

Redazione

Enna

Fabbricava pericolosissime bombe artigianali: arrestato (video)

di Redazione
Pubblicato il Gen 23, 2017
Fabbricava pericolosissime bombe artigianali: arrestato (video)

Materiale esplosivo e sostanze chimiche che consentono la fabbricazione di ordigni anche di notevole potenza sono stati scoperti dai carabinieri a Centuripe (Enna) in casa di Matteo Longhitano 41 anni, che è stato arrestato per detenzione illegale di aggressivi chimici e di altri congegni micidiali e posto ai domiciliari.

Nel garage dell’uomo i militari hanno anche sequestrato confezioni di grossi petardi di genere vietato contenenti polvere pirica e materiale in polvere e liquido che, se combinato chimicamente, consente di fabbricare esplosivi e bombe carta, dicono i militari. In casa Longhitano – dicono gli investigatori – aveva anche palle di piombo e chiodi modificati da inserire all’interno degli ordigni in modo da aumentarne le capacità offensive ed alcuni gusci di uova di gallina con all’interno della polvere la cui natura è ancora da accertare.

Le indagini dei carabinieri sono coordinate dal sostituto Procuratore di Enna Francesco Lo Gerfo.


Dal Web


  • Enna

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Enna

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Enna

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Enna

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361