Far West e sangue a Licata, due fratelli feriti: arresti domiciliari per...

Far West e sangue a Licata, due fratelli feriti: arresti domiciliari per Cantavenera

0
SHARE
Giuseppe Cantavenera

Il gip del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, accogliendo le richieste della difesa, ha disposto gli arresti domiciliari, dopo averne convalidato l’arresto per Giuseppe Cantavenera, 47 anni di Licata, accusato di aver ferito i fratelli  Ivan e Angelo Brancato, rispettivamente di 30 e 45 anni. al termine di una lite. Secondo la ricostruzione della polizia e dei carabinieri, Cantavenera avrebbe reagito all’ennesimo dileggio da parte dei due fratelli Brancato, il più piccolo dei quali avrebbe anche avuto una relazione con la figlia. A quel punto l’uomo sarebbe sceso in strada con la sua pistola calibro 7.65 detenuta legalmente per un chiarimento. Ma vistosi attorniato – questo e’ almeno il suo racconto – da almeno una ventina di persone che volevano aggredirlo, ha aperto il fuoco ferendo Angelo Brancato alle gambe e Ivan a una gamba colpendolo anche di striscio al petto. Sul posto è immediatamente intervenuta una gazzella dei carabinieri. Cantavenera ha subito consegnato l’arma e quando la folla ha visto che l’uomo era disarmato ha tentato di linciarlo. Nel tentativo di difenderlo, un carabiniere è rimasto ferito. Nel frattempo è arrivata anche un’auto della Polizia che ha portato via Cantavenera.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *