Favara, costruì abusivamente: “Volevo fare un regalo alla mia signora”, condannato il pentito Quaranta

Redazione

Apertura

Favara, costruì abusivamente: “Volevo fare un regalo alla mia signora”, condannato il pentito Quaranta

di Redazione
Pubblicato il Lug 11, 2018
Favara, costruì abusivamente: “Volevo fare un regalo alla mia signora”, condannato il pentito Quaranta

Il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Giuseppe Miceli, ha condannato il pentito favarese Giuseppe Quaranta a 3 mesi di reclusione e 10 mila euro di multa in un processo riguardante presunti casi di abusivismo edilizio.

Nel 2014 fu denunciato insieme alla moglie per la realizzazione di una piattaforma in cemento armato, poi sottoposta a sequestro dai carabinieri, posta in essere senza autorizzazione, dunque abusivamente, piattaforma sulla quale il favarese avrebbero voluto costruire una casa. “Volevo fare un regalo alla mia signora” disse all’epoca Quaranta che cerco di scagionare gli altri coinvolti nella vicenda.

Oltre a Quaranta, il giudice ha condannato anche Calogero Maglio, 50 anni, di Favara, operaio, a 2 mesi di reclusione e 8 mila euro di ammenda.

Gli altri imputati sono stati assolti.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04