Favara, imponente controllo del territorio anche con elicottero: 4 denunce (Vd)

Favara, imponente controllo del territorio anche con elicottero: 4 denunce (Vd)

0
SHARE
Favara, imponente controllo del territorio elicottero illumina a giorno i luoghi più bui

Ieri è stato eseguito un controllo straordinario nel territorio di Favara da parte dei Carabinieri della Compagnia di Agrigento, coadiuvati da personale del Nucleo carabinieri cinofili di Palermo e da un elicottero appartenente al 9° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Palermo.

I militari hanno controllato in particolare la zona della Via Reale, o “i canali” termine con il quale è conosciuta, che da troppo tempo è diventata, a causa anche alla sua conformazione strutturale che non consente un efficace controllo, una sorta di “terra di nessuno”.

Durante il servizio diverse pattuglie hanno controllato gli accessi alla zona, controllando e perquisendo anche soggetti conosciuti alle forze dell’ordine, mentre altri effettuavano perquisizioni domiciliari all’interno di abitazioni e stabili della zona, servendosi dell’ausilio del unità cinofila antidroga “Mike”.

Tutto lo svolgersi dell’azione veniva osservato dall’alto per circa mezz’ora da un elicottero dei Carabinieri, elemento questo che sicuramente più ha attirato l’attenzione della popolazione favarese.

Nel corso di una perquisizione 4 soggetti extracomunitari sono stati trovati in possesso di 25 dosi hashish, già confezionate con la carta stagnola, per un totale di circa 30 grammi. Gli stessi, tutti ragazzi provenienti dalla Nigeria, dal Ghana e dal Togo fra i 35 e 25 anni, sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per furto aggravato di energia elettrica in quanto avevano effettuato un allaccio abusivo alla linea di distribuzione forzando i sigilli del contatore. Inoltre i militari in questo momento stanno effettuando accertamenti a carico di uno di questi per verificare la sussistenza di provvedimenti di espulsione di cui sarebbe gravato.

 

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY