Sicilia: ex Province; domani sit-in dei sindaci davanti Ars

Sicilia: ex Province; domani sit-in dei sindaci davanti Ars

0
SHARE

I comitati per l’adesione dei comuni di Gela, Niscemi, Piazza Armerina e Licodia Eubea alla “Citta’ metropolitana” di Catania, e numerosi amministratori comunali, daranno vita, domani mattina, a un sit-in a Palermo, davanti a Palazzo dei Normanni, dove l’Ars e’ chiamata a esaminare le proposte di modifica della legge regionale n. 15/2015 sui liberi consorzi comunali e sulle citta’ metropolitane in Sicilia. Protestano contro la mancata applicazione dell’art. 44 delle stessa norma (non impugnato dal consiglio dei ministri) che impone alla giunta di predisporre un apposito disegno di legge da portare in assemblea per sancire la scelta fatta dai comuni attraverso delibere di consiglio comunale e referendum popolari. “Invece – dicono i dirigenti dei comitati – il governatore Crocetta disconosce la sua stessa legge di riforma delle province e suggerisce scelte (riprovare con il tentativo di creare un nuovo consorzio di comuni o recepire la legge Del Rio) che ci porterebbero indietro di 10 anni”. Una lettera di contestazione sara’ consegnata ai deputati regionali. I comitati hanno chiesto di poter incontrare il governatore Crocetta e il presidente dell’Ars, Ardizzone, prima di dare seguito all’atto stragiudiziale di diffida notificato al governo regionale, che cosi’ e’ stato messo in mora. Nel frattempo si sta valutando l’ipotesi di chiedere alla Regione il risarcimento dei danni economici subiti dai comuni di Gela, Niscemi, Piazza Armerina, e Licodia Eubea, “perche’ rimasti fuori – dicono i comitati – dalla nuova programmazione della citta’ metropolitana di Catania ed emarginati da quelle delle ex province di originaria appartenenza”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *