Fortitudo – Novipiù Casale 69 – 71: il sogno si ferma...

Fortitudo – Novipiù Casale 69 – 71: il sogno si ferma (per ora)

219 views
0
SHARE
Fortitudo - Novipiù Casale, sotto canestro

Fortitudo - Novipiù  Casale, gara 3
Fortitudo – Novipiù Casale, gara 3
Tifosi della Fortitudo
Tifosi della Fortitudo
Tifosi della Fortitudo
Tifosi della Fortitudo

Termina 69 a 71 la gara 3, semifinale Gold, Fortitudo Agrigento Novi Più Casale. E i giochi sono riaperti. Sabato prossimo al PalaMoncada si giocherà gara 4, una gara che già si preannuncia determinante e particolarmente attesa. La Fortitudo soccombe davanti ad un pubblico meraviglioso,  un colpo d’occhio spettacolare al PalaMoncada di Agrigento. Circa duemila tifosi biancazzurri che hanno sostenuto la Fortitudo. Il roster di coach Franco Ciani non è riuscito a chiudere la serie, Casale ha avuto più brillantezza sotto canestro e si è aggiudicata la partita con il punteggio di 69 a 71. Gli ospiti riaprono clamorosamente i giochi, la Fortitudo dopo cinque vittorie consecutive si arrende in un match pieni di emozioni. Due a uno e tutto da rifare per coach Ciani, che anche oggi ha sfiorato il colpaccio.  La Fortitudo sotto gli occhi dell’ex di lusso Fabio Mian non si è sgretolata nella rete di Casale, ha imposto un buon basket ma non è bastato.

La dichiarazione del coach Franco Ciani: “Abbiamo giocato i primi due quarti male, in maniera morbida e non siamo una squadra che può difendere secondo i suoi criteri facendo cinque falli in due quarti e subendo trentacinque punti da una squadra che ha giocato bene ma non ha avuto delle percentuali travolgenti nemmeno nei primi due quarti, ha avuto delle discrete percentuali nella media di queste partite. La nostra permissività gli ha concesso di fare dei tiri da dentro l’area che non avevano fatto ne in gara 1 ne in gara 2, se pensate che in gara 2 hanno segnato dieci tiri da 2 in tutta la partita, capite bene la differenza rispetto a questa serata. Poi noi abbiamo ritrovato nel terzo quarto il ritmo, abbiamo ritrovato un momento positivo, siamo arrivati al sorpasso, siamo arrivati a giocarci gli ultimi palloni e forse in quel momento ci è mancato un pizzico di cattiveria. Dispiace perché questo pubblico meritava di festeggiare oggi, mi auguro di rivederli tutti sabato perché abbiamo un’altra partita in casa.”

E continua: “Abbiamo due giorni per preparare la prossima partita e cambiare atteggiamento, lavorare con occhi diversi, senza frenesia e angoscia come se ci fosse qualcosa di negativo dietro l’angolo. Abbiamo perso una partita ma abbiamo vinte due prima, siamo sempre avanti noi, quindi pensiamo a giocare la prossima per provare ad arrivare a questa finale.”

Secondo il coach Marco Ramondino: “Agrigento è stata bravissima a prendere forza dalla nostre palla perse, noi siamo riusciti a mantenere lucidità e a ribattere, anche quando Agrigento nel finale è riuscita ad andare avanti di un punto. Secondo me, noi possiamo giocare anche meglio, come hanno dimostrato i nostri ragazzi durante l’anno, non so se riusciremo a giocare la Gara 4 meglio ma è quello che ci vuole per battere Agrigento”.

Il tabellino

Novipiù Casale Monferrato 71 – Tomassini 21 , Natali, Martinoni 17, Fall 6, Marshall , Giovara, Amato6 , Blizzard 8, Ruiu, Samuels 7. All.: Marco Ramondino

Fortitudo Moncada Agrigento 69 – Vai, Evangelisti 8 , Williams 14, Chiarastella 9, De Laurentiis, Piazza 11 , Dudzinski 18 , De Laurentiis , Saccaggi 6, Udom 3 , Portannese. All.: Franco Ciani

Arbitri: Nicolini – Galasso.

Note: parziali 11-19, 22-35, 44-50. Tiri liberi: Moncada 16/19, Novipiù 10/11.

Usciti per 5 falli: Chiarastella.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *