Furto di rame di proprietà di RFI. Eseguite tre misure cautelari

Redazione

Catania

Furto di rame di proprietà di RFI. Eseguite tre misure cautelari

di Redazione
Pubblicato il Ott 12, 2018
Furto di rame di proprietà di RFI. Eseguite tre misure cautelari

Questa mattina i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Termini Imerese hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dall’Ufficio GIP del Tribunale di Termini Imerese, su richiesta della Procura della Repubblica, a carico di :

–          CANTA Francesco, 40enne termitano;

–          CANTA Roberto, 37enne termitano;

per i quali è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari, e LA BUA Salvatore, termitano di 48 anni, al quale è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, con permanenza notturna in abitazione e obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria tutti i giorni.

L’attività investigativa è sorta a seguito di intervento effettuato il 13 settembre scorso a Termini Imerese, ove erano stati segnalati tre soggetti intenti a lavorare una cospicua quantità di cavi di rame.

All’arrivo dei militari i tre soggetti riuscivano a darsi alla fuga lasciando sul posto oltre 20 mt di cavi di rame, poi accertati di proprietà di RFI – Rete ferroviaria italiana – e precedentemente asportati dal deposito ferroviario di Termini Imerese. I tre soggetti venivano comunque riconosciuti dai militari operanti, nonché da un terzo che si trovava nelle vicinanze, e dunque accertati responsabili del reato contestato di ricettazione.

I cavi di rame venivano immediatamente recuperati e consegnati al legittimo proprietario mentre i tre soggetti venivano deferiti alla Procura della Repubblica.

Questa mattina i militari dell’Arma hanno proceduto a notificare ai tre nominati l’ordinanza di applicazione di misura cautelare, in forza della quale i fratelli CANTA sono stati, al termine delle procedure di rito, tradotti e ristretti presso le rispettive abitazioni a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04