Gettò figlia neonata nel cassonetto, i giudici: “Era incapace di intendere”, ora...

Gettò figlia neonata nel cassonetto, i giudici: “Era incapace di intendere”, ora è libera

0
SHARE

Non era capace di intendere e volere quando getto’ la figlia appena nata in un cassonetto, il 24 novembre 2014, a PALERMO. Lo ha stabilito la Corte d’assise del capoluogo siciliano, che ha dichiarato il difetto di imputabilita’ per Valentina Pilato. La donna adesso e’ libera, anche se in cura psichiatrica.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY