Grande folla per Pamela, l’urlo del vescovo: “Basta femminicidi”

Grande folla per Pamela, l’urlo del vescovo: “Basta femminicidi”

Condividi
I funerali di Pamela Canzonieri

I funerali di Pamela Canzonieri
I funerali di Pamela Canzonieri

Palloncini bianchi e verdi sono stati liberati in cielo dai molti amici e parenti di Pamela Canzonieri, la 39enne uccisa in Brasile, all’uscita del feretro dalla cattedrale di San Giovanni Battista, a Ragusa.

Il vescovo Carmelo Cuttitta ha iniziato la funzione religiosa ricordando la barbara uccisione: “Ci stringiamo attorno a lei con grande segno di amore, a lei che e’ stata vittima di un eccidio senza pieta’. Vogliamo aprire il nostro cuore al Signore, e’ lui il nostro Salvatore, Dio della speranza e della consolazione. Ci stringiamo attorno ai familiari addolorati per questo omicidio, anzi per questo femminicidio: ancora una volta, ancora una donna vittima della furia maschile”. E’ stato il presule a dire alla famiglia Canzonieri che “la citta’ e la Chiesa di Ragusa testimoniano, con la loro presenza, la vicinanza e la condivisione del dolore”. Il tema del femminicidio e’ tornato più volte anche nel corso dell’omelia, la violenza di “un uomo che si scaraventa su una donna che lo rifiuta. Bisogna educare al rispetto dell’altro – ha detto – bisogna che i genitori crescano i figli dicendo che gli altri sono un dono”.

Alla fine ha invocato misericordia e perdono: “La nostra fede ci richiede che noi preghiamo il Signore affinche’ usi misericordia nei confronti di questo fratello, misericordia che che puo’ cambiare il cuore dell’uomo”.

Infine, l’uscita della bara dalla Cattedrale, tra i singhiozzi del nipotino che non rivedra’ piu’ la zia. La bara e’ stata trasferita non al cimitero per la sepoltura, ma all’obitorio dell’ospedale di Ragusa Ibla a disposizione dell’autorita’ giudiziaria; anche la Procura di Ragusa ha aperto una inchiesta.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *