Grave incidente nel nisseno: donna resta incastrata tra le lamiere, 3 feriti

Grave incidente nel nisseno: donna resta incastrata tra le lamiere, 3 feriti

0
SHARE
Ambulanza (archivio)

Tre persone ferite in un incidente stradale autonomo avvenuto oggi pomeriggio intorno alle 17 sulla strada provinciale 5, in contrada Niscima. Sulla Fiat Punto guidata da un trentenne con a bordo una donna di 29 anni che era seduta sul sedile anteriore e un altro trentenne che viaggiava dietro era diretta verso il capoluogo nisseno quando il conducente ha perso il controllo e ha urtato una cabina Enel posizionata su un muro di cemento armato. Un impatto violentissimo che, dopo un testacoda, ha fatto sbalzare l’auto nella corsia opposta.

Lo schianto – avvenuto a circa un chilometro dal Centro di accoglienza immigrati – è stato udito dai residenti dei villini del circondario, i primi a dare l’allarme alla sala operativa del 118 che ha inviato una ambulanza. Più critiche sono apparse le condizioni della donna, tirata fuori dai vigili del fuoco dall’abitacolo sconquassato. E’ stato necessario tagliare la portiera con i divaricatori per estrarre la passeggera, che inizialmente era svenuta ma è stata rianimata dai soccorritori e caricata sull’ambulanza.

La donna, secondo quanto s’è appreso, ha riportato traumi alle gambe. Feriti, ma meno gravemente, gli altri due occupanti della Punto, usciti con le loro gambe dalla vettura distrutta e saliti pure loro sul mezzo del 118 e trasferiti per accertamenti al Pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia. Sul posto sono intervenuti i poliziotti della sezione Volanti che hanno eseguito i rilievi dai quali emergerà cosa abbia provocato la carambola, se riconducibile ad una distrazione o un malore del guidatore oppure ad un guasto meccanico.

Sull’arteria dove già in passato sono verificati altri incidenti mortali – nello stesso tratto morì nei mesi scorsi un imprenditore e anni fa una professoressa – sono in corso i lavori per la metanizzazione che hanno causato un restringimento della carreggiata e il limite di velocità di 20 km orari. Fino a qualche ora fa, come confermato dagli abitanti della zona, sulla Sp 5 era presente un semaforo che disciplinava il flusso di veicoli nei due sensi di marcia. Nelle prossime ore i tecnici Enel effettueranno un sopralluogo per ripristinare la centralina devastata.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *