“Il Gender non esiste! Oppure si?” Incontro a Canicattì Giovedì 22 Ottobre

“Il Gender non esiste! Oppure si?” Incontro a Canicattì Giovedì 22 Ottobre

0
SHARE

locandina-A3Il Circolo la Croce di Canicattì, in collaborazione con il Dipartimento per la Pastorale dell’Arcidiocesi di Agrigento, organizza, di concerto con i gruppi ecclesiali della città, un incontro con l’avvocato Gianfranco Amato, presidente dei “Giuristi per la Vita”, che ha per titolo”Il gender non esiste. Oppure si?”. Il titolo della conferenza -che si terrà nel salone delle conferenze della Chiesa di S. Chiara giorno 22 ottobre alle ore 20,30- pone un interrogativo comune sull’esistenza, vera o presunta, della teoria del gender. Negli ultimi mesi, sull’argomento, abbiamo assistito ad una manipolazione mediatica e ad una quantità ingestibile di informazioni che hanno confuso le coscienze e hanno paralizzato i più pavidi sulle scelte da prendere (i genitori per i figli, per es.) o sulla formazione di una personale opinione.
Gianfranco Amato si è distinto in questi anni per essere riuscito ad arginare l’avanzata di questa ideologia con il quotidiano lavoro di informazione che svolge in tutta Italia, promuovendo e difendendo il valore della vita umana, e offrendo una esemplare testimonianza della buona battaglia apologetica.
Prendendo spunto dal suo libro “Gender (d’)istruzione”, l’avvocato Amato, nel corso della conferenza, prenderà in esame diversi casi in cui la scuola italiana si è trasformata in un “campo di rieducazione” -parafrasando le parole di Papa Francesco- corsi di formazione su pratiche sessuali tenuti a porte chiuse da organizzazioni lgbt, bambini e bambine costretti a scambiarsi gli abiti per “capire se ci si sente a proprio agio nei vestiti dell’altro sesso”, favole gay raccontate ai bambini della scuola primaria. Ma anche casi in cui l’ideologia di genere ci viene propinata attraverso i mass media, la stampa e mezzi di comunicazione di massa in modo subdolo. In sordina, dunque, l’ideologia gender sta entrando prepotentemente nella nostra quotidianità e in quella dei nostri bambini. Invitiamo, dunque, tutti a partecipare: dagli insegnanti ai genitori, dai laici ai sacerdoti, dai nonni ai giovani. Una conferenza per tutti, perché ognuno possa agire con sapienza laddove è chiamato ad operare.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *