Il testimone di giustizia Ignazio Cutrò: “Non voglio più la scorta, lasciatemi vivere la mia povera vita”

Redazione

IN EVIDENZA

Il testimone di giustizia Ignazio Cutrò: “Non voglio più la scorta, lasciatemi vivere la mia povera vita”

di Redazione
Pubblicato il Giu 16, 2018
Il testimone di giustizia Ignazio Cutrò: “Non voglio più la scorta, lasciatemi vivere la mia povera vita”

“Ora sono io che non voglio più niente. Voglio essere lasciato in pace di vivere la mia povera misera vita assieme alla mia famiglia da liberi cittadini”.  Questa la dichiarazione dell’imprenditore di Bivona, Ignazio Cutrò, riportata in un post pubblicato sul sito www.antimafiaduemila.com.

Cutrò è ormai esasperato non ha cambiato idea riguardo la sua tutela: “Voglio essere lasciato in pace, non voglio quel tipo di tutela e devo essere libero di scegliere” e poi aggiunge: “O danno una tutela efficiente per la mia famiglia oppure se non rischiano loro non rischio io”.

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04