In attesa del miracolo, un unico grido: forza Gabriele

In attesa del miracolo, un unico grido: forza Gabriele

0
SHARE
La Smart sulla quale viaggiavano di due giovani e Gabriele Chiaramonti

Una città, Agrigento, con il fiato sospeso, in preghiera e trepidante. In attesa di un segnale di speranza, di un cenno, di un miracolo. Sui social network migliaia di messaggi danno la misura dell’attenzione, dell’affetto, della vicinanza verso il giovane ferito. Si prega per Gabriele Chiaramonti, giovane ed intraprendente imprenditore agrigentino, molto noto per la sua attività di organizzatore di eventi e gestore di locali, che da domenica sera lotta tra la vita e la morte, in un lettino dell’ospedale Villa Sofia dove è stato ricoverato in seguito alle ferite riportate in un incidente stradale avvenuto in via della Riviera a Porto palo di Menfi. Gabriele è stato già sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e si aspetta un miglior quadro clinico per effettuarne un altro in tempi brevissimi. E’ in coma farmacologico. Intanto, la Procura della Repubblica di Sciacca vuole vederci chiaro sulle cause dell’incidente ed ha aperto un’inchiesta con l’ipotesi di reato di lesioni. Spiegherà tutto agli investigatori la ragazza che viaggiava con Gabriele, rimasta ferita ma non in pericolo di vita, già sottoposta ad intervento chirurgico. Con la sua testimonianza la dinamica del brutto incidente non dovrebbe avere lati oscuri.
Intanto, una città intera prega e spera. Si aspetta il miracolo.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *