Cronaca

In coma da 5 anni dopo intervento: confermata condanna per anestesista e infermiere

La terza Corte d’appello di Catania ha confermato la condanna a sei mesi ciascuno di reclusione, pena sospesa, dell’infermiere Carlo Terrano e del medico anestesista Silvio Budello, entrambi dell’ospedale Garidaldi di Catania, imputati di lesioni gravissime nei confronti dell’architetto G.M., in coma vegetativo da cinque anni a seguito di un intervento chirurgico che prevedeva la rimozione di due punti di sutura alla mascella. La sentenza conferma quella di primo grado, emessa il 23 aprile del 2014, dal giudice monocratico di Catania Giuseppina Montueri, che ha anche disposto una provvisionale di 80 mila euro per la moglie, Irene Sampognaro e i figli dell’uomo. Secondo la ricostruzione dell’indagine condotta nel 2010 dal pm Lucio Setola (che fu trasferito prima del termine del processo di primo grado) il paziente non sarebbe stato vigilato durante la fase del risveglio e quindi non ci si è accorti in tempo dell’arresto respiratorio e in conseguenza dell’arresto cardio-circolatorio. Budello e Terrano hanno sempre ribadito di aver “rispettato tutte le procedure del caso”. Il Pg Gambino aveva chiesto l’assoluzione per Budello.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Most Popular

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top