Incendia le auto private di carabinieri e polizia municipale: un arresto a...

Incendia le auto private di carabinieri e polizia municipale: un arresto a S. Stefano Quisquina

1.203 views
0
SHARE
Liseo Angelo Gaetani

La porzione di fontana rinvenuta dai carabinieri
La porzione di fontana rinvenuta dai carabinieri
Sarebbe Angelo Gaetani Liseo, muratore 51enne di Santo Stefano Quisquina, il responsabile di gravi intimidazioni realizzate con l’incendio e il danneggiamento delle auto private di due carabinieri e di un agente della polizia municipale del paese. Il fatto sarebbe avvenuto il 6 settembre 2012.
I militari hanno eseguito nei suo confronti una ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal Gip di Sciacca. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere Petrusa di Agrigento.
Nel medesimo contesto criminoso venivano sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, perché ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso:
Antonino Perconti 34 anni, bivonese, con precedenti di polizia e Giuseppe Morreale, 42 anni, disoccupato di Grotte, con precedenti di polizia.
Durante l’esecuzione dei provvedimenti venivano, altresì, rinvenuti e sottoposti a sequestro, due automezzi ed un veicolo agricolo con telai contraffatti ed una porzione di fontana comunale ed un autocompattatore per i quali sono in corso indagini per accertarne la provenienza.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *