La madre di Denise: “Non c’è giustizia. Continuerò a cercare Denise”

La madre di Denise: “Non c’è giustizia. Continuerò a cercare Denise”

281 views
0
SHARE

Rabbia e tristezza, con la ferma intenzione di andare avanti fino alla Cassazione, dopo la sentenza della Terza sezione d’appello di Palermo, presieduta da Raimondo Lo Forti, che ha confermato l’assoluzione di Jessica Pulizzi, sorellastra di Denise Pipitone, scomparsa il primo settembre 2004. Ben undici anni fa. Il procuratore generale Rosalba Scaduto aveva chiesto 15 anni di reclusione per la giovane accusata di sequestro di persona, gia’ assolta in primo grado. In aula era presente Piera Maggio, madre di Denise, che all’epoca della scomparsa aveva quasi 4 anni: “Non c’e’ giustizia – ha detto – io continuo a cercare mia figlia ma non c’e’ giustizia e lo abbiamo visto oggi”. “Questo e’ un momento molto triste, ma a questo punto non possiamo che andare avanti. Non possiamo fermarci. Attendiamo le motivazioni, ma il ricorso in Cassazione – conferma l’avvocato Giacomo Frazzitta, legale della famiglia Pipitone – e’ una via quasi obbligata. Lo dobbiamo a Denise e ai suoi genitori. C’e’ una esigenza di giustizia che non possiamo tradire e che dobbiamo soddisfare con tutti gli strumenti e le forme che abbiamo a disposizione. Solo una condizione ci indurrebbe a fermarci: il ritrovamento di Denise”. Per la difesa di Pulizzi, invece, “e’ una sentenza giusta che arriva dopo ulteriori approfondimenti. E’ stata confermata l’assoluzione di primo grado. Siamo soddisfatti”, afferma l’avvocato Fabrizio Torre. Infine, per Gaspare Ghaleb, ex fidanzato della Pulizzi, indagato per falsa testimonianza al pubblico ministero, come richiesto dal Pg e’ stato deciso il non luogo a precedere per la prescrizione del reato.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *