La nuova massoneria agrigentina, affari e alleanze: l’epicentro è Favara

La nuova massoneria agrigentina, affari e alleanze: l’epicentro è Favara

3.746 views
0
SHARE

L’indagine dura ormai da qualche anno.
E’ delicatissima ed affonda le sue radici nel mondo della massoneria,
non quella nota le cui liste periodicamente vengono riprese e pubblicate da siti e giornali riprendendo vecchie cianfrusaglie venute fuori con l’inchiesta di Gioia Tauro promossa allora dal procuratore Agostino Cordova.
Qui siamo tre passi avanti, con nomi, cognomi, sospettabili e insospettabili, affiliati, luoghi di riunione ed affari. Ed anche malaffare.
Le perquisizioni e i sequestri disposti qualche mese fa dal  procuratore aggiunto Ignazio Fonzo e dai sostituti procuratori
Andrea Maggioni e Matteo Delpini, hanno aperto un filone
investigativo ai più sconosciuto. Il Nucleo di polizia tributaria
della Guardia di Finanza guidato dal col. Fabio Sava e i militari
del Reparto operativo dei Carabinieri di Agrigento, agli ordini del col. Andrea Azzolini, hanno scavato e stanno scavando a fondo con pregnanti e segrete investigazioni.
Quelle perquisizioni hanno, gioco forza, fatto saltare il tappo della riservatezza. Ed era impossibile non sapere e non capire che l’indagine contempla tra i reati quello legato alla legge sulla massoneria che prende il nome della senatrice Tina Anselmi messa, all’epoca dello scoppio dello scandalo,P2 di Licio Gelli, a capo di una specifica commissione
d’inchiesta.

Fai clic su ADD TO CART e si aprirà una finestra con un pulsante rosso. Clicca su di esso: ti apparirà una nuova finestra dove potrai acquistare il settimanale Grandangolo. Completato il pagamento riceverai una mail di ringraziamento con (in basso dentro la finestra stessa) un link che ti permetterà  di aprire un’ultima finestra da dove poter scaricare il file in pdf.

 

 

[simpleecommcart_add_to_cart id=”10″ ]

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *