L’Akragas parlerà straniero: maggioranza a Tirri e ai bulgari, una quota azionaria...

L’Akragas parlerà straniero: maggioranza a Tirri e ai bulgari, una quota azionaria ad una società brasiliana

Condividi
L'amministratore delegato Peppino Tirri

Secondo indiscrezioni da confermare ieri vi sarebbe stato un incontro tra Silvio Alessi e l’entourage dell’agente Fifa, Peppinio Tirri, interessato a rilevare la quota di maggioranza del sodalizio agrigentino.

Sembra che la trattativa sia a buon punto, anzia si ipotizza che nell’incontro riservato della giornata appena trascorsa, si sarebbe arrivati ad un accordo, da limare solo in piccoli dettagli, che vedrebbe il trasferimento del pacchetto di maggioranza dall’attuale presidente Silvio Alessi a Tirri.

Sempre sencondo indiscrezioni dietro l’agente Fifa vi sarebbe una multinazionale bulgare che vuole investire nel calcio e avrebbe individuato proprio nell’Akragas l’obiettivo su cui puntare.

Alessi ed il suo staff resterebbero comunque in carica occupando della gestione della società che sarebbe rinforzata anche con l’ingresso di altri soci e specificatamente di una società che si occupa di edilizia in brasile che farebbe capo ad un imprenditore originario di Lercara Friddi, Bartolo Polacco.

In sintensi Peppino Tirri ed i bulgari avrebbero la maggioranza mentre una quota del 20% o del 25% sarebbe appannaggio della società brasiliana. Pare che intermediario di questi ultimi sarebbe l’avvocato Giovanni Castronovo che starebbe conducente la trattativa per conto dei “brasiliani”. Lo stesso brillante avvocato ha ammesso l’esistenza di contatti e di una lettera che avrebbe ricevuto da parte della Ejf di Bartolo Polacco, la società appunto che si occupa di edilizia, ma ha dichiarato: “Non nego niente ma per adesso meglio non aggiungere altro. Posso solo aggiungere che se dovesse andare in porto la trattativa sarei ben lieto di rientrare in società”.

Insomma tanta carne al fuoco per l’Akragas che probabilmente parlerà un po bulgaro ed un po brasiliano e che vede, stando così le cose, un futuro da protagonista all’orizzonte.

 

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *