Lampedusa, accoltellamento all’hotspot: due fermati per tentato omicidio

Redazione

PRIMO PIANO

Lampedusa, accoltellamento all’hotspot: due fermati per tentato omicidio

di Redazione
Pubblicato il Feb 13, 2018
Lampedusa, accoltellamento all’hotspot: due fermati per tentato omicidio

Gli agenti della Squadra Mobile di Agrigento – al culmine di una intensa attività anticrimine – hanno eseguito due provvedimento di fermo nei confronti di  Naim China, 25 anni, e Lahlawi Houssam Eddine, 33 anni, entrambi tunisini, in quanto ritenuti responsabili del tentato omicidio – in concorso tra loro – di un connazionale all’Hotspot di Lampedusa lo scorso 9 febbraio.

I due presunti aggressori, per futili motivi, dopo avere immobilizzato alle spalle il connazionale, lo ferivano colpendolo con un’arma bianca, attingendolo all’emitorace destro ed al dorsale sinistro. Il soggetto, attinto dai fendenti, nell’immediatezza veniva condotto presso il poliambulatorio dell’isola e, successivamente, trasferito in elisoccorso presso l’Ospedale Civico di Palermo. Dopo le formalità di rito, gli arrestati venivano associati presso la Casa Circondariale “Petrusa” di Agrigento.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04