Provincia

Lampedusa, il sindaco: “Con che faccia tosta si possono buttare in acqua bimbi e donne incinte?”

“L’Europa non sta riconoscendo che c’e’ una grande emergenza umanitaria, ci vogliono politiche piu’ umane e giuste, dobbiamo lavorare per rilanciare una nuova idea del Mediterraneo. L’Europa, fino ad ora, ha mostrato il suo volto peggiore e ha peccato di miopia, ritardi e di poca lungimiranza”. Lo ha detto il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, ai microfoni di Fanpage.it. “Lampedusa- ha aggiunto- e’ scomoda per Bruxelles poiche’ dimostra che di accoglienza non si muore. E’ un’isola lasciata sola per 15-20 anni. Un territorio che, pero’, ha dato una grande risposta, ha fatto un’impresa grande senza ‘morire’, con presenze turistiche che sono pure aumentate”. Giusi Nicolini ha anche lanciato una sfida all’estrema destra: “Se fosse possibile, per 15 giorni gli darei in mano Lampedusa. Poi vorrei sapere con quale faccia tosta butteranno in acqua bimbi e donne incinte”. Infine ha ricordato la strage di Lampedusa: “Un incubo che non auguro a nessuno. E’ l’unica cosa che non avrei voluto vivere da sindaco”, ha concluso Nicolini.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Most Popular

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top
Notice: Undefined index: pps_open_in_url in /srv/www/vhosts/grandangoloagrigento.it/httpdocs/wp-content/plugins/popup-press/inc/pps_functions.php on line 221