Lampedusa, sequestrato motopesca tunisino

Lampedusa, sequestrato motopesca tunisino

0
SHARE

Un motopesca tunisino, il Mohamed Aziz, che aveva calato le sue reti in acque territoriali italiane, a Sud Ovest dell’isola di Linosa, e’ stato bloccato da mezzi navali della guardia costiera di Lampedusa, nell’ambito di un’operazione coordinata dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto e della Direzione Marittima di Palermo. La posizione del peschereccio era stata rilevata dall’equipaggio del velivolo Atr 42 Mp in dotazione al 2 Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania. Su disposizione della Procura di Agrigento il natante e’ stato scortato nel porto di Lampedusa per accertamenti. Al comandante, un cittadino tunisino, e’ stata contestata la “pesca in acque sottoposte alla sovranita’ di altri Stati”, violazione che e’ punita con l’arresto da due mesi a due anni, o con l’ammenda da 2.000 a 12.000 euro. E’ stata sequestrata la rete da pesca, lunga 700 metri e alta 200, il cui valore e’ stimato in circa 80mila euro. Al termine delle attivita’, al motopesca e’ stato consentito di riprendere la navigazione di rientro in Tunisia.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *