Lampedusa vieta la plastica monouso. Suggellato l’impegno tra il Sindaco Martello e l’associazione MareVivo

Irene Milisenda

Agrigento

Lampedusa vieta la plastica monouso. Suggellato l’impegno tra il Sindaco Martello e l’associazione MareVivo

Pubblicato il Giu 27, 2018
Lampedusa vieta la plastica monouso. Suggellato l’impegno tra il Sindaco Martello e l’associazione MareVivo

Dopo le Tremiti, anche Lampedusa vieta la plastica “mono uso”.
E’ stato suggellato l’impegno tra il sindaco Totò Martello e le associazioni di difesa ambientale, per la tutela dello straordinario patrimonio delle Isole Pelagie.
“In uno scenario dove la natura predomina, è irrispettoso trovare le spiagge piegate al flagello della plastica.
Il divieto non potrà impedire che le correnti riportino i rifiuti abbandonati in prossimità delle acque lampedusane, ma di certo limiterà la quantità di quelli abbandonati sul territorio e spesso anche nelle vicinanze delle spiagge.
Il segnale importante del divieto si esplicita nell’inizio di un percorso virtuoso, che si spera possa coinvolgere sempre di più gli amministratori siciliani e i territori che esprimono una maggiore bellezza naturalistica, sperando che presto tutta la Sicilia possa adeguarsi e rispondere compatta ad una esigenza divenuta oramai emergenza”, ha commentato il Presidente dell’Associazione MareVivo, Fabio Galluzzo.
“E’ necessario intervenire con i divieti e le sanzioni e soprattutto con l’esempio di ciascun cittadino che rifiuta la mescita di bevande servite in oggetti di plastica. Una cannuccia, come un cotton fioc, vengono utilizzati solo per pochi minuti, e poi impiegano migliaia di anni per scomparire dall’ambiente. Lo scempio delle “Isole di Plastica”, i fiumi invasi dai rifiuti devono farci riflettere! La responsabilità di ciascuno di noi sarà la forza per ostacolare la produzione di materiali inquinanti e rimane l’unica speranza di restituire alle nuove generazioni un mondo più pulito. Marevivo con la sua campagna di sensibilizzazione “Mare Mostro” è riuscita a bloccare con legge l’utilizzo delle microplastiche nei detergenti e l’uso dei cotton fioc di plastica; con la nuova campagna “Eco Cannucce” mira a bloccare anche l’utilizzo delle cannucce, che rappresentano uno tra i più frequenti rifiuti abbandonati nell’ambiente. Basti pensare che al mondo se ne consumano quotidianamente oltre un miliardo e solo negli Stati Uniti circa 500 milioni”. 
“I divieti possono fare molto, ma iniziamo noi con il nostro buon senso, ribadendo: “Plastica? No Grazie!” ha concluso cosi il Presidente Galluzzo. 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04