Agrigento

Lega Pro, l’Akragas non va oltre lo 0-0 con il Catanzaro: tanti sbadigli all’Esseneto

Agrigento. E’ da poco terminata la gara dell’Esseneto che vedeva frapporsi Akragas e Catanzaro. I padroni di casa non riescono nell’impresa di portare a tre le vittorie consecutive. Una partita scialba, con poche emozioni che sicuramente ha deluso il pubblico dell’Esseneto. In totale, sono 1560 i paganti. Il Catanzaro, allenato da Mario Somma, trova il primo pareggio della stagione, interrompendo la striscia negativa di tre sconfitte consecutive. In tribuna presenti due ospiti d’eccezione: Giorgio Corona,ex bomber di Messina e Catania, e Fabrizio Miccoli, ex star del Palermo.

14495402_10210869599239026_144339617916391451_n

 

Primo Tempo. L’Akragas cerca la terza vittoria consecutiva davanti il proprio pubblico contro il Catanzaro di Mario Somma. Mister Di Napoli lascia in panchina Cocuzza e punta sulla coppia Gomez – Longo con Zanini a supporto. La prima frazione è da sbadigli. Una partita combattuta a centrocampo, con moltissimi errori nel fraseggio da entrambe le parti. L’Akragas non è riuscita ad arrivare alla conclusione mentre il Catanzaro ci ha messo maggior impegno nel tentare di sbloccare il risultato. Mister Di Napoli si farà sentire negli spogliatoi. L’Akragas vista nel primo tempo è sembrata fin troppo scialba.

Secondo tempo. Il secondo tempo continua sulla falsa riga del primo: pochissime le azioni degne di nota con un equilibrio che regna sovrano. Le due squadre palesano i loro limiti soprattutto nel reparto offensivo. Il Catanzaro meriterebbe qualcosina in più ma anche i calabresi non stanno rendendo per come dovrebbero. Gli ospiti vanno vicino al vantaggio in quella che è l’unica occasione gol: Giovinco, fratello del più famoso Sebastian, si ritrova a tu per tu con Pasquale Pane che lo ipnotizza e salva l’Akragas con un intervento miracoloso. Per l’Akragas è Salandria a rendersi pericoloso con un tiro dalla distanza che finisce di poco a fianco dell’incrocio dei pali. Di Napoli prova a mischiare le carte per vivacizzare la partita inserendo Cocuzza,Coppola e Salvemini. I cambi, però, non danno i risultati sperati e la partita si avvia alla conclusione.

AKRAGAS – Pane,Russo,Scrugli,Pezzella,Marino,Carrillo,Carrotta,Salaria,Gomez,Zanini,Longo.

CATANZARO – Grandi,Pasqualino,Carcione,Patti,Cunzi,Giovinco,Sabato,Prestia,Baccolo,Di Bari,Rosselli.

14494779_10210869797843991_3279117750058344077_n 14523120_10210869797803990_4194346569083827421_n

 

 

 

 

 

7° GIORNATA:
Akragas – Catanzaro 0-0
Melfi – Siracusa 2-2 (De Vena 19°, Catania 57°,)
Messina – Paganese 1-1 (Deli 27°)
Monopoli – Fondi 0-0
Matera – Foggia 0-0
Casertana – Fidelis Andria 0-0
Cosenza -Francavilla 0-0
Juve Stabia – Vibonese 0-0
Lecce – Reggina 0-0
Taranto – Catania 0-0

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Most Popular

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top