Licata, continuano le indagini sull’omicidio di Angelo Truisi, la famiglia: “Vogliamo giustizia”

Licata, continuano le indagini sull’omicidio di Angelo Truisi, la famiglia: “Vogliamo giustizia”

1.544 views
0
SHARE
Angelo Truisi

I familiari di Angelo Truisi, il ragazzo licatese, di 22 anni, scomparso il primo gennaio di quest’anno e ritrovato cadavere 19 giorni dopo chiedono giustizia. “Sappiamo che la polzia e la magistratura stanno lavorando senza sosta. Chiedamo solo giustizia, vorremmo che fossero idividuati i suoi assassini. No riusciremo a trovare pace fino a a quando non sapremo chi ha ucciso Angelo”.

Continuano incessanti le attività di indagine e di ricerca della verità da parte delle forze dell’ordine per un delitto che ha suscitato tanto sgomento nell’opinione pubblica licatese.

Truisi trascorse la notte di capodanno con gli amici e non fece più ritorno a casa. I familiari diedero l’allarme e iniziarono subito le ricerche. Dopo una ventina di giorni una coppia di ragazzi notò un cadavere in una terrazza di una villetta abbandonata di Contrada Nicolizia. Il corpo era in avanzato stato di decomposizione. Nei giorni successivi si accertò, tramite il Dna, che lo stesso appartenesse a Angelo Truisi e che il ventiduenne fu ucciso con quattro colpi di pistola.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *