Licata, panificatori chiamati alla disponibilità alla turnazione

Redazione

Licata

Licata, panificatori chiamati alla disponibilità alla turnazione

di Redazione
Pubblicato il Ott 9, 2018
Licata, panificatori chiamati alla disponibilità alla turnazione

A seguito di quanto stabilito dal decreto assessoriale n° 842 del 30 maggio 2018, a firma dell’Assessore Regionale delle Attività Produttive, Girolamo Turano, in materia di panificazione,  il responsabile dello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) del Comune di Licata, Paola Pisciotta, invita tutti i panificatori che ancora non lo avessero fatto, a recarsi urgentemente presso lo sportello unico di contrada Olivastro per  esprimere la disponibilità alla turnazione e scegliere la data in cui effettuare il riposo.

Ad oggi, soltanto dodici sono i panificatori che hanno già adempiuto a quanto previsto dal citato decreto assessoriale, in base al quale, all’art. 2,  è sancito che “l’attività di pianificazione è vietata per almeno un giorno alla settimana, comprensiva del divieto di panificazione per la prima e terza domenica di ciascun mese nei periodo compresi dal 1° gennaio al 15 giugno e dal 1° ottobre al 31 dicembre” .

Il secondo comma del citato art. 2 prevede che “Il Sindaco…….. può con provvedimento motivato, sentite le principali associazioni di categoria, sostituire le giornate indicate al comma 1 predisponendo un apposito calendario che regolamenti la turnazione delle attività””.  

Infine, a dimostrazione del fatto che l’iniziativa dell’Amministrazione comunale scaturisce da precise disposizioni di legge, si precisa che “il calendario di cui al precedente comma 2 è trasmesso all’Assessorato regionale delle Attività Produttive“.

La mancata osservanza delle norme che disciplinano l’attività di panificazione, comporta  sanzioni a carico degli inadempienti.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04