Licata, sopreso a rubare dentro casa, disoccupato in manette

Redazione

IN EVIDENZA

Licata, sopreso a rubare dentro casa, disoccupato in manette

di Redazione
Pubblicato il Set 17, 2016
Licata, sopreso a rubare dentro casa, disoccupato in manette

Nella serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Licata, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato:

–          CAMMILLERI Giancarlo, classe 1978, disoccupato licatese, già ben noto alle Forze dell’Ordine,

poiché resosi responsabile del reato di tentato furto aggravato in abitazione.

In particolare i Militari dell’Arma, dei quali uno libero dal servizio, intervenivano tempestivamente in via Honduras, nei pressi del centro cittadino, ove sorprendevano e bloccavano il 38enne disoccupato, il quale, dopo essersi introdotto all’interno dell’abitazione di proprietà di un pensionato licatese, tentava di svaligiare l’appartamento tentando di impadronirsi di vari complementi di arredo e piccoli elettrodomestici, il tutto recuperato e restituito al legittimo proprietario. A quel punto i Carabinieri ammanettavano il soggetto e lo conducevano presso la Caserma dei Carabinieri di Licata.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva accompagnato presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


Dal Web


  • IN EVIDENZA

    M5S, stasera i nomi dei candidati al Parlamento: chi corre in provincia di Agrigento

    Pubblicato il 21 01 2018

    Erano tre le preferenze che ciascun iscritto poteva esprimere nei confronti di un candidato. Un sistema sicuramente innovativo nel panorama democratico italiano che - però - ha presentato anche alcune problematiche “tecniche”: soprattutto nelle prime ore di mercoledì - primo giorno di votazion..

    Continua a Leggere

  • IN EVIDENZA

    Porto Empedocle, secondo giorno di sciopero degli operatori ecologici

    Pubblicato il 21 01 2018

    Niente raccolta dei rifiuti a Porto Empedocle per il secondo giorno di fila: non c’è stata la fumata bianca dopo l’incontro - avvenuto nella mattinata di ieri - tra il primo cittadino Ida Carmina e i lavoratori che protestano per il ritardo nel pagamento degli stipendi. Secondo giorno di sciope..

    Continua a Leggere

  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361