Licata, viadotto Petrulla: lavori da completare entro ottobre

Licata, viadotto Petrulla: lavori da completare entro ottobre

0
SHARE
Il ponte Petrulla dopo il cedimento strutturale

I lavori di ripristino del viadotto Petrulla, lungo la statale 626/dir che da Licata conduce a Ravanusa, dovranno essere completati entro l’8 Ottobre 2016.

Assicurazioni in tal senso sono state date al Sindaco, Angelo Cambiano, dal Direttore Generale per la Sicilia dell’ANAS, ing. Emilio Mucilli, con una nota 4 marzo scorso, indirizzata per conoscenza anche all’Assessoratoe Regionale Infrastrutture e Mobilità e Trasporti.

A tal proposito, l’Anas rende noto che i suddetti lavori sono stati consegnati all’Impresa Appaltatrice il 12 febbraio scorso.

A sollecitare la risposta dell’ing. Mucilli, è stato il Sindaco che, dopo un suo primo itnervento in merito registrato nello scorso mese di giugno, pochi giorni dopo avere assunto l’incarico, è tornato alla carica con una lettera del 12 gennaio 2016, nota con la quale ha chiesto di essere personalmente ricevuto dai vertici dell’Anas ai quali esprorre personalmente le problematiche relative allo stato di isolamento in cui versa attualmente la Città di Licata, a causa non solo dell’interruzione della SS 626/dir, dovuta al crollo del Viadotto petrulla, ma anche delle condizioni di degrado in cui versano le statali 115 e 123.

<<Pur prendendo atto delle assicurazioni dateci dall’ing. Mucilli , – afferma il Sindaco – considerato lo stato di isolamento geografico, economico e culturale, in cui versa la nostra città, il cui sviluppo non può assolutamente essere precluso proprio dall’inadeguatezza delle infrastrutture e delle vie di comunicazione, sarà nostra cura, non solo seguire passo passo l’evoluzione dei lavori di ripristino del viadotto Petrulla, ma di sollecitare eventuali altri interventi necessari alla eliminazione di eventuali altre lacune, in modo tale che al momento del completamento dei lavori di cui sopra, la SS 626/dir potrà essere regolarmente riaperta alla circolazione e rirpsitinare i collegamenti con l’entroterra lato Ravanusa, Campobello, Canicattì, ecc.>>.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY