Madre e figlio morti in esplosione: lui precario, pista suicidio-omicidio

Madre e figlio morti in esplosione: lui precario, pista suicidio-omicidio

0
SHARE
L'appartamento sventrato dall'esplosione a Bordonaro

L'appartamento sventrato dall'esplosione
L’appartamento sventrato dall’esplosione
L'incendio subito dopo lo scoppio della bombbola
L’incendio subito dopo lo scoppio della bombbola
Un’inchiesta è stata avviata dalla Polizia e coordinate dal sostituto procuratore Antonella Fradà, per fare luce sulla morte di Gaetana Cucinotta, 94 anni, e del figlio Antonino Currò, di 53 anni, morti nell’esplosione, probabilmente causata da una fuga di gas, che si è verificata, intorno alle 2.30, in un’abitazione nel quartiere di Santo Bordonaro, a Messina. Del caso si occupa la polizia, intervenuta sul posto insieme ai vigili del fuoco. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori anche quella del suicidio – omicidio, anche se la pista privilegiata è quella dell’incidente. L’uomo, un precario dell’ex Provincia di Messina, secondo quanto accertato dagli investigatori, accudiva la madre sofferente. Madre e figlio erano conosciuti nel quartiere e sembra che stessero attraversando un periodo segnato da difficoltà economiche. Terribile la scena apparsa ai soccorritori che hanno trovato i cadaveri carbonizzati. L’anziana e l’uomo – descritti come persone tranquille – erano in camera da letto nella loro casa al secondo piano di via San Filippo, nel quartiere di Santo Bordonaro. Secondo la ricostruzione della questura l’esplosione si è verificata di notte, intorno alle 2,30, per una fuga di gas da una bombola aperta, ma non collegata a nulla e che è stata ritrovata dai vigili del fuoco nella camera da letto dell’abitazione. L’appartamento era peraltro alimentato a metano e l’impianto era spento. Sembra che l’anziana si sia alzata dal letto sentendo l’odore di gas e l’accensione della luce avrebbe provocato la deflagrazione che ha distrutto porte e finestre e che ha allarmato un intero quartiere. I vicini hanno sentito un boato impressionante, numerosi i vetri rotti; poi le fiamme hanno avvolto la casa in pochi minuti senza dare scampo alle due vittime.
L'incendio subito dopo lo scoppio della bombola
L’incendio subito dopo lo scoppio della bombola

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *