Apertura

Mafia, blitz “Icaro”, il pm chiede le prime condanne: 12 anni per un empedoclino

E’ in corso davanti al Gup di Palermo la requisitorio del pm nel processo scaturito dall’inchiesta antimafia denominata “Icaro” che, secondo gli inquirenti, avrebbe disarticolato un’organizzazione operante nel territorio agrigentino. Prime richieste di condanna da parte dell’accusa. Nello specifico sono stati chiesti 12 anni di carcere per Gioacchino Cimino, 61 anni, residente a Porto Empedocle, ma agrigentino di nascita, 12 anni chiesti anche per Sandro Interrante, 34 anni, di S. Margherita B., 8 anni per l’empedoclino Francesco Pavia, 35 anni, 6 anni chiesti per Emanuele Riggio, 45 anni, di Morreale, 3 annie  4 mesi per il 48enne Domenico Cucina, di Lampedusa. Gli imputati alla sbarra col rito abbreviato sono in totale 22, mentre 34 hanno scelto il rito ordinario. Il procedimento si sta celebrando col rito abbreviato.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Most Popular

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top