Mafia, blitz “Montagna”, il presunto boss Giuseppe Nugara deve restare in carcere

Redazione

Apertura

Mafia, blitz “Montagna”, il presunto boss Giuseppe Nugara deve restare in carcere

di Redazione
Pubblicato il Lug 6, 2018
Mafia, blitz “Montagna”, il presunto boss Giuseppe Nugara deve restare in carcere

La Corte di Cassazione ha rigettato, giudicandolo inammissibile, il ricorso degli avvocati Barba e Gaziano che chiedevano l’annullamento della misura cautelare in carcere per Giuseppe Nugara, 53 anni, di San Biagio Platani, finito in manette nell’operazione denominata Montagna e considerato dagli investigatori il capo mafia del paesino della provincia di Agrigento.

Nugara si trova attualmente detenuto in regime di 41 bis dallo scorso maggio su disposizione dell’ex ministro di Grazia e Giustizia, Andrea Orlando.

Confermata dunque il provvedimento del Gip Serio di Palermo.

Nelle prossime ore i giudici della Suprema Corte decideranno anche le sorti di Francesco Fragapane, 38 anni, anche lui arrestato nel blitz “Montagna” e per il quale il suo difensore ha chiesto la remissione in libertà.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04