Mafia, blitz “Opuntia”, Cassazione rigetta un ricorso e ne accoglie due

Redazione

Mafia

Mafia, blitz “Opuntia”, Cassazione rigetta un ricorso e ne accoglie due

di Redazione
Pubblicato il Giu 27, 2018
Mafia, blitz “Opuntia”, Cassazione rigetta un ricorso  e ne accoglie due

Tre persone indagate e finite coinvolte nell’operazione antimafia denominata “Opuntia”, inchiesta sulle cosche operanti nella valle del Belice, rimangono in carcere.

La Corte di Cassazione, infatti, ha rigettato l’istanza di annullamento  della misura cautelare in carcere presentata dalla difesa di Tommaso Gulotta, 53 anni, di Menfi. Gli stessi giudici della Supre Corte hanno anche disposto l’annullamento della misura cautelare, ma con rinvio al Tribunale del Riesame, per Domenico Friscia, 55 anni, di Sciacca (difeso dall’avv. Teo Caldarone), e per il medico di Menfi, Pellegrino Scirica, 63 anni.

Si attende ora la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini di un’inchiesta che ha visto l’emissione, all’epoca del blitz di 7 misure cautelari in carcere.

Cinque persone si trovano recluse, due rimesse in libertà.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04