Sicilia

Mafia: caso Montante, Riesame decide su dissequestro archivio

di Redazione
Pubblicato il Feb 11, 2016
Mafia: caso Montante, Riesame decide su dissequestro archivio

Conclusa a Caltanissetta l’udienza celebrata al Tribunale del Riesame nel corso della quale i legali di Antonello Montante, 53 anni, presidente di Confindustria Sicilia e della Camera di Commercio di Caltanissetta, hanno presentato una memoria difensiva per chiedere il dissequestro dei documenti sequestrati dalla Squadra Mobile di Caltanissetta, nell’abitazione dell’imprenditore nisseno, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Un vero e proprio ‘archivio dei potenti’ celato in un vano ricavato in una parete della casa dell’industriale che nelle settimane scorse ha subito la perquisizione dei suoi uffici e dei suoi numerosi appartamenti: documenti, articoli di giornale, lettere che testimoniano i suoi rapporti con politici, magistrati, investigatori e imprenditori. Il collegio difensivo e’ composto dagli avvocati Nino Caleca, Marcello Montalbano e Giuseppe Panepinto. Il tribunale si e’ riservato di decidere nei prossimi giorni.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361